Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

sabato 25 dicembre 2010

It's Christmas (and baking) time!


Trovo finalmente due minuti per uscire dal turbinio di queste feste e, a peparativi conclusi, regali consegnati e pranzi e cene ancora sullo stomaco, (cioè a Natale quasi concluso!), vi faccio finalmente i miei AUGURI con la speranza che per ognuno di voi questo Natale sia stato motivo di un nuovo inizio, sempre e comunque!

Ecco qua. Il mio nuovo inizio (quello prettamente materiale almeno!) lo vedete bello in evidenza nella foto di apertura. Ho ricevuto un sacco di regali, piccoli, grandi, colorati, utili, simpatici...ma questi due regnano sovrani e indiscussi su tutti gli altri per quest'anno (anche se se la battono con un simpaticissimo ombrello a due posti! :)
Diciamo subito che c'è una cosa che accomuna questi due regali, e una che li differenzia profondamente.
La prima è che entrambi sono stati assolutamente doni graditissimi!! Ma quando dico assolutamente, intendo ASSOLUTAMENTE!
La grande differenza invece è che il libro rientrava bene o male tra la lista che avevo accuratamente fatto scivolare tra le letterine a Babbo natale, così, con non chalance...
La caffettiera per il caffè americano, invece, è stata una pura sorpresa! Dopo aver passato giorni a scervellarmi su cosa sarebbe potuto essere il regalo di Andrea (che mi aveva sapientemente incuriosito in merito, provvedendo a non inserire il regalo sotto l'albero fino al momento dell'apertura.) mi sono ritrovata tra le mani un gioiellino tutto nero che sprizza americanità da tutte le parti!
Ovviamente una macchina del caffè così richiama alla mente immediate immagini di pancakes, cupcakes e bagels...Mi toccherà farne un po' al più presto! ;)

A questo punto però, non mi posso limitare ad un salutino veloce veloce e ne approfitto per raccontarvi uno spicchietto del mio Natale, quello che si è affacciato sulla mia cucina e che mi ha spinto a preparare pacchetti e barattolini sulla scia di molti altri blogger.

Essendo nel "food blogger mood", non ho potuto ignorare la tentazione di preparare da sola i regalini e devo ammettere che per essere una principiante (non mi era mai capitato di regalare biscottini e marmellatine fatte da me a Natale!) non sono venuti affatto male! :)

Chocolat crinkles
Niente ricette per ora, solo uno sguardo di sbieco sul risultato di due giorni molto ma molto intensi passati INTERAMENTE dietro ai fornelli!

Tanta fatica, ma troppa soddisfazione a lavoro ultimato! :)







13 commenti:

  1. Io VOGLIO la marmellata di mele e cioccolata. Cioè, la ESIGO!!! Te la pago, anche!

    RispondiElimina
  2. Intanto domani te ne faccio provare un po', ma solo se fai il bravo! :)

    RispondiElimina
  3. mmmm, pure io la voglio

    RispondiElimina
  4. .. e come mi piace il tuo nome "Ilaura"

    RispondiElimina
  5. @Noelia: Non avevo dubbi che ti sarebbe piaciuto il nome! :)
    Così gni volta che mi firmo penso un po' a te! :)

    RispondiElimina
  6. Buoni i Chocolat crinkles!!!!:) E la macchina per il caffè americano è uno di quegli elettrodomestici a cui sto dietro anche io da una vita poi per una cosa o l'altra finisco sempre per prendere altro... con il libro di Sigrid impazzirai, te lo garantisco!:D

    Buon Santo Stefano!!

    RispondiElimina
  7. TVB, querida Ilaura

    RispondiElimina
  8. Bravo! Vedo che ci capiamo!! ;)

    RispondiElimina
  9. ciao !
    osservo con enorme piacere che tu bevi il caffè amricano ( oltre a comprare sigrid verbert ;)..
    per favore nessuno riessce a spiegarmi come funziona questa macchinetta del caffè..
    nel senso..
    usi cialde particolari? i filtri li compri, li cambi?
    il caffè come lo trovi??
    lo macini tu? e se si quanto lo macini??

    per favooooree, mi dai notizie ??!!

    ps. blog fighissimo !

    valentina

    RispondiElimina
  10. Ciao Valentina! Fai esattamente le stesse domande che ho hatto io appena Andrea mi ha regalato questa meraviglia! Domande alle quali, tranquilla, è più facile del previsto rispondere! :)
    Dunque: innanzitutto non uso cialde particolari, ma semplice caffè macinato (quello classico che usi anche per fare il caffè italiano!).
    Ci sono dei filtri (esistono di carta usa e getta o di stoffa lavabili...io uso quelli di carta, li trovo più comodi!) che si comprano negli stessi negozi dove compri la macchinetta (mediaworld, saturn, ecc...)
    Fondamentalmente si mette un filtro nella macchinetta, metti dentro qualche cucchiaino di caffe macinato (io ne metto 2/3 cucchiaini per ogni tazza di caffè, ma questo va a gusto personale...), inserisci l'acqua nello spazio dedicato regolado la quantità in base al numero di tazze che vuoi fare e avvii la macchina.
    Voilà!
    Un profumo di caffè per tutta casa! Fantastico! :)

    PS: Grazie, sono contenta che ti piaccia il blog! :)

    RispondiElimina
  11. grazie lauretta,
    allora la prossima offerta la compro perchè sto morendo dalla voglia di studiare e/o leggere con una fumante tazzona di caffè americano, ricordando parigi..
    sei stata preziosissima e l'unica che abbia saputo darmi notizie.. reali..

    ti faccio sapere?
    intanto mi magerei tanto la tua dark cake..
    aspetto il caffè !

    baci..

    RispondiElimina
  12. Figurati! E buon caffè!
    (Mi sa che me ne faccio uno deca stasera, mi hai fatto venir voglia! ;)

    PS: E la dark cake, specie se con la marmellata sopra, ci sta da dio con la tazzona fimante di caffè! ;)

    Ciaux

    RispondiElimina