Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

martedì 14 dicembre 2010

Canederli alla barbabietola

Ancora crudi e pronti per la cottura..

Oggi ho iniziato la giornata come mai nessuna donna dovrebbe iniziare una sua giornata: salendo sulla bilancia.
Dramma! E' vero che ieri sera, come vi raccontavo qui, sono andata ad abbuffarmi in compagnia, ma non può essere che sia tutta colpa di una sola cena... Ecco, bisogna correre ai ripari. Maggio è vicino (molto vicino!) per cui la prima cosa da fare è...(no, non posso pronunciare la parola "dieta" a 15 giorni da Natale!!)...beh, forse rallentare un attimo!
In realtà, se proprio dobbiamo dirla tutta tutta, non penso che siano le mie ricettine (o quelle degli altri!) a far spaventare la mia bilancia, semmai tutte quelle simpatiche uscite a cena durante le quali leggi il menu e concordi con te stessa che non puoi non prendere questo o quel piatto!
Per cui riduciamo innanzitutto le uscite culinarie (triste pensiero, ma necessario..) almeno fino a Natale.
Seconda cosa: sfrutto questo periodo di "magra" (ahahah, me la rido!) per postare qualche ricettina in arretrato.
In questo modo evito di documentare cene tristi a base di insalate e pastine (che non è detto che ci saranno, ma giusto per rendere l'idea del mio umore al pensiero di una dieta...) e allo stesso tempo rispolvero un po' di "creazioni" che mi hanno dato più o meno soddisfazione, ma che in ogni caso non meritano di finire nel dimenticatoio delle dosi mai segnate.

La ricetta di stasera è comunque una ricetta molto alleggeribile (di per sè è leggerissima, ma è il condimento che farebbe un po' discutere i dietologi...), cioè è possibile servirla con formaggi più leggeri e meno impegnativi oppure in brodo (variante che però non ho provato, per cui mi astengo da commenti e suggerimenti)

Questi qui invece li ho provati e come! Sono semplicissimi da fare, buoni e molto nutrienti (e mettiamocelo ogni tanto!) e si prestano molto bene per un pranzetto di una domenica d'inverno, fredda e grigia, a cui conferiscono calore e colore in abbondanza! :)
Io li ho mangiati di martedì, ma non è mancato l'effetto rallegrante dovuto a forma buffa e colore intenso! :)
Ovviamente ne esistono milioni di varianti, basta sostituire alcuni ingredienti con quelli che più preferite per poter ottenere diverse combinazioni di sapore e colore nello stesso piatto.


Canederli alla barbabietola


100 gr di pane in cassetta tostato (va bene anche il pane raffermo)
1/2 barbabietola (io ho utilizzato quella precotta che trovate al supermercato in modo da non avere bisogno di effettuare il passaggio della cottura)
pan grattato
150 gr di latte (sì, grammi!)
un paio di fettine di taleggio
sale
diversi tipi di formaggio per il condimento (io ho messo 2 cucchiai di philadelphia, 2 cucchiai di grana padano, 30 gr circa di taleggio e un goccio di latte per amalgamare il tutto)
pepe


Tagliate il pane a dadini di circa un centimetro di spessore e metteteli in una ciotola. 
Versate sul pane il latte dopo averlo scaldato e lasciate riposare per 15 minuti.
Nel frattempo tagliate a pezzetti la barbabietola (se la vostra non è precotta, cuocetela in acqua salata per 10 minuti) e poi passatela al mixer (non è una procedura necessaria, ma così sarà più semplice da amalgamare agli altri ingredienti). Trascorso il tempo necessario, aggiungetela al pane bagnato, salate e mischiate il composto con le mani fino a renderlo abbastanza compatto (Se troppo molle aggiungere del pan grattato, se troppo secco, bagnare con un altro po' di latte)
A questo punto formate con l'impasto una serie di pallotte di circa 3 o 4 cm di diametro (poi scegliete voi la dimensione preferita!) e aggiungete nel mezzo un quadratino di taleggio.
Cuocete i canederli in acqua per 10 minuti circa e scolateli con l'aiuto di una schiumarola versandoli direttamente nella padella in cui avete precedentemente sciolto i diversi formaggi.
Servite possibilmente in accompagnamento ad un buon vino bianco.

Con questa ricetta partecipo al contest Testa di rapa del blog Vaniglia, Zenzero e Cannella


8 commenti:

  1. ma non si sfaldano mentre bolle l'acqua?

    RispondiElimina
  2. Absolutely not, my dear! Restano della pallottoline belle sode! Buonissime! :)

    La prossima volta le provo in brodo! :)

    RispondiElimina
  3. Devo provare a farli i canederli ma mi sembrano troppo dffilissimi! Non lo so, magari sotto le feste mi ingegno e vediamo che esce fuori:) Ti ho aggiunta nel mio blogroll perchè mi piaci assaissimo:)

    RispondiElimina
  4. Ma scherzi!! Sono semplicissimi!! E' più complicato spiegarli che farli, fidati!! Io ci avrò messo complessivamente una mezz'ora (al termine della quale eravamo già seduti a tavola a gustarceli!) :)

    PS: Grazie per il blogroll, mi onora! Tu ovviamente ci sei già! ;)

    RispondiElimina
  5. grazie della visita e di averci inserite nel blogroll! eh si, siena è proprio speciale.. oggi cade anche qualche fiocco di neve!
    se hai voglia ti invito al nostro contest che scade tra pochi giorni, bisogna ricreare una delle nostre ricette http://whitedarkmilkchocolate.blogspot.com/2010/10/il-primo-contest-delle-cioccolatine.html

    RispondiElimina
  6. Ottima variazione sul tema, ormai anche i canederli possono dire di averne fatto di tutti i colori...

    RispondiElimina
  7. Ciao e grazie per aver partecipato al mio contest! Che ricetta fantastica, sto già sbavando ;), non vedo l'ora di provarla!

    RispondiElimina
  8. Ciao, piacere di conoscerti, complimenti per il tuo blog. Mi iscrivo come tua sostenitrice, e se vorrai contraccambiare, ne sarei felice! Un abbraccio, e aspetto le ricette. . .

    Irina

    RispondiElimina