Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

sabato 12 marzo 2011

Zuppa di piselli profumata


Intanto che preparo dei morbidosissimi biscotti (di cui vi parlerò mooolto presto!), vi racconto di un'altra ricetta che merita uguale attenzione secondo me.
E' una zuppa, e già questo è quasi una garanzia, sopratutto durante giornate come quelle scorse dove le temperature esterne portavano ad un desiderio di calduccio e di bilanciamento del calore corporeo. 
In realtà, per dovere di cronaca, ammetto che non è stato il freddo il motore ispiratore di questa ricetta, ma semmai la necessità di preparare qualcosa di leggero, che piacesse ad entrambi e che contenesse alcuni degli ingredienti presenti in casa (che peraltro sono tutti "primari" e quindi piuttosto difficili da combinare tra di loro!)
L'ispirazione arriva da un altro blog, e quindi da un'altra ricetta, della quale però non è rimasto che un solo ingrediente: il coriandolo. :)


Zuppa di piselli profumata

250 gr di piselli
2 patate di medie dimensioni
1 cucchiaio di olio
mandorle
2 fettine di zenzero
1 cucchiaino di coriandolo
3 o 4 semini di cardamomo
succo di 1/2 arancia
acqua

In una pentola mettere subito il cucchiaio di olio e le patate, far rosolare qualche istante, poi aggiungere i piselli e 2 bicchieri di acqua. Lasciare andare una decina di minuti (cioè fino a quando la zuppa inizierà a bollire), poi aggiungere lo zenzero, il coriandolo e il cardamomo già precedentemente pestati in un mortaio (solo il coriandolo e il cardamomo - va bene anche pertarli su un tagliere con il fondo di un bicchiere..). 
Aggiustare di sale, se necessario aggiungere altra acqua (un altro bicchiere dovrebbe essere sufficiente..) e lasciare cuocere per una mezz'ora mescolando di tanto in tanto.
A cottura ultimata, togliete la zuppa dal fuoco (meglio se un po' più densa della consistenza desiderata..) e aggiungere il succo d'arancia e un mezzo bicchiere d'acqua fredda (o anche meno, dipende da ciò che vorrete ottenere..)
A questo punto passate la zuppa al frullatore (se avete il minipimer-beate voi-potete frullarla direttamente nella pentola, altrimenti con utilizzate il frullatore classico con i bicchieri..).
Su un tagliere sminuzzate le mandorle a coltello e utilizzatele per decorare la vostra zuppa una volta impiattata.

Godetevela! Il suo profumo è terapeutico, anche per me che non amo i piselli!


Con questo contest partecipo (per la seconda volta! ;) al contest de La cuochina sopraffina:


domenica 6 marzo 2011

Muffins time!





In questi giorni sto imparando che organizzare un matrimonio non è uno scherzo. Non che prima la pensassi diversamente, ma finchè non ci si trova a fare i conti con documenti per il comune o per la chiesa, abito, scarpe, fiori, menu, partecipazioni e tutto il resto, non credo si riesca ad avere una percezione chiara ed assoluta di ciò che bisogna fare e dei tempi necessari.
Io e Andrea, per fortuna, per essere puntuali puntiamo ad essere in anticipo, per cui è quasi un anno che pianifichiamo tutto, ma nonostante questo, a due mesi dal gran giorno, ci sembra che il tempo abbia iniziato a volare e di botto non c'è più modo di fare niente!
In questo vortice di tempi, incontri, accordi, scelte e pensieri, servono momenti di pausa, per quanto brevi, per regalarsi una coccola, morbida e profumata. Ecco perchè la sperimentazione sui muffins arriva ora. In un momento in cui cucinare mi rilassa anche più del solito, ma solo se i risultati garantiscono una buona dose di buon umore e contengono gli zuccheri necessari alla riattivazione delle funzioni di gestione e coordinamento di cui tanto ho bisogno ultimamente!
Ovviamente, va bene la coccola, ma io nel vestito devo pur sempre starci (ahimè!), per cui che muffins siano, ma solo in versione light (o almeno il più light possibile...), checchè ne dica mia mamma!

Eccovi quindi una prima ricettina di muffins-coccola che apre una sessione straordinaria su questi deliziosi dolcini che tanto parlano di casa e affetto, quasi volessero, con il loro avvolgente profumo, stringerti in un abbraccio per ricordarti che va tutto bene e potrà solo migliorare..

Muffins arancia e cardamomo

200 gr di farina "00"
100 gr di zucchero
60 gr di farina di grano saraceno (che può essere sostituita con quella integrale)
1 bustina di lievito
4 o 5 semini di cardamomo
succo di 3 arance (io ho usato la qualità Tarocco)
50 gr di margarina
1 uovo

In una grande ciotola capiente versate prima le farine, lo zucchero, il lievito  e il cardamomo, poi mano a mano, rimestando con una forchetta, iniziate ad aggiungere l'uovo e la margarina ammorbidita. Sempre continuando a mescolare, aggiungete un po' per volta il succo delle 3 arance e fermatevi quando l'impasto ha raggiunto una consistenza densa, ma non solida. Riempite gli stampini da muffins (io ho rivestito di carta forno quelli usa e getta in modo da poterli riutilizzare...almeno fino a quando non mi decido a comprare dei stampini in silicone!) e infornate a 190° per 35/40 minuti.
Il mio consiglio è di mangiarli il giorno dopo per dare loro il tempo di asciugarsi e raggiungere una consistenza migliore.. :)