Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

mercoledì 1 dicembre 2010

Castagnaccio di banane (senza castagne)


Stasera è la volta di un dolce molto discusso, non dai giornali, ma dai miei amici che si sono accidentalmente trovati ad essere testimoni della sua nascita. E' un dolce che parte da una ricetta, fantastica, che ho già realizzato con discreto successo (e che non vi rivelerò neanche sotto tortura! :) per diventare, a fine cottura, una cosa completamente diversa!
Non c'è trucco e non c'è inganno! Molto più semplicemente ho dimenticato un ingrediente (fondamentale!) che differenzia i due dolci nella sostanza.
La faccia che una mia amica ha fatto al primo morso di una fettina di questa torta quando era ancora tiepida non è descrivibile, ma di certo non era un'espressione di godimento. Io però, temeraria e spinta dalla determinazione che solo chi crea un piatto ha nel continuare ad assaggiare e riassaggiare per trovare quel retrogusto nascosto che ne giustifichi la permanenza sullo scaffale, alla fine me ne sono innamorata!
In questo caso però non sono stata l'unica a ricredermi sulla qualità di questo dolce e così ho deciso di concedergli dignità dedicandogli questo post nonchè attribuendogli un nome tutto suo!
Ecco, vi presento la mia creazione (sebbene non voluta), e chissà che leggendo gli ingredienti non vi venga in mente la ricetta originale! (tanto io non ve la confermo!:)
(Non sono validi commenti di chi ha partecipato all'errore. Troppo facile! :)

Castagnaccio di banane (senza castagne!)

125 gr di farina
75 gr di zucchero
1/2 cucchiaino di bicarbonato
50 gr di noci
1/4 di cucchiaino di cannella
1/4 di cucchiaino di noce moscata
3 banane schiacciate
35 gr di yogurt
1 uovo
40 gr di burro
1/2 cucchiaino di caffè solubile

Unire in una ciotola i primi 6 ingredienti e mettere da parte.
In un'altra ciotola mercolare la banana con lo yogurt, l'uovo, il burro e il caffè, poi aggiungere il tutto alla prima ciotola fino ad avere un impasto denso, ma non omogeneo.
Sistemarlo in una teglia da circa 25 cm di diametro imburrata ed infarinata, e infornare per 55 minuti a 180°.

Nessun commento:

Posta un commento