Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

domenica 17 febbraio 2013

Cake Pops per un tenero carnevale!




E anche questo carnevale "milanese" è passato, in ritardo di una settimana sul resto d'Italia per via della liturgia ambrosiana. Settimana di dolciosità varie in più quindi e ritardo sulle limitazioni della Quaresima.
Ma c'era un altro motivo molto valido quest'anno per aspettare il carnevale: mascherare il nostro piccolo uomo! Una meraviglia! Un piccolo tigro dolcissimo! (Sì, lo so, sono di parte! :)


E oggi pomeriggio abbiamo avuto l'occasione di sfoggiarlo (perchè diciamolo, i piccoli vengono mascherati da qualunque cosa perchè i genitori possano gongolarsi e godere di questi minuscoli gattini, leoncini, fragoline, coccinelle e chi più ne ha più ne metta!) durante una festicciola organizzata da altre mamme e da quella santa donna di Federica! :)
Ovviamente ognuna di noi ha portato qualcosa da sgranocchiare ( 'na bella botta per la glicemia, ve lo assicuro!). Noi abbiamo portato delle chiacchiere homemade e dei minuscoli e coloratissimi cake pops, risultato riuscitissimo di un riciclo di pan di spagna in stile red velvet fatto per la romanticosa cena di San Valentino (seguirà post con ricetta del secondo!).
La ricetta di queste delizie (di una facilità estrema, ve lo dico!) deriva direttamente dal magico blog di Laurel Evans che, come saprete, io A-DO-RO!!! 
Eccovela quindi copiata tale e quale qui per voi! 

Cake Pops

  • 400 g di torta (tipo pan di spagna o paradiso, vanno benissimo anche la plum cake o le merendine)
  • 4-6 cucchiai (50-80 g) di formaggio spalmabile o mascarpone, oppure di marmellata
  • 200 g di cioccolato fondente (oppure i candy melts di qualsiasi colore)
  • 200 g di cioccolato bianco (oppure i candy melts di qualsiasi altro colore)
  • decorazioni varie (perline, codette, stelline, caramelle, nocciole tritate, cocco grattugiato, ecc)
  • stecchini da lecca-lecca oppure bastoncini di legno
  • un pezzo di polistirolo per tenere i cake pops in piedi mentre asciugano.

1. Sbriciolate la torta con le mani dentro una grossa ciotola. Mescolate le briciole con 4 cucchiai di mascarpone o marmellata e mescolate bene. L'impasto dovrebbe avere una consistenza morbida e umida che vi permetta di fare delle palline, ma non deve essere troppo bagnato e appiccicoso. Aggiungete altro formaggio o marmellata se necessario.

2. Formate delle palline  grandi come una noce (3 o 4 cm di diametro) arrotolandole tra le mani. Mettete le palline su un vassoio foderato con carta da forno; copritele con pellicola e passatele in freezer per 20 minuti.

3. In frattempo, fondete  il cioccolato o i candy melt a bagnomaria o in microonde (separando ovviamente i colori diversi).

4. Forate il polistirolo che terrà i vostri cake pop in piedi mentre asciugano usando gli stecchini. Devono essere distanti abbastanza da non far toccare i cake pop.

5. Procedete con un cake pop alla volta: immergete la punta dello stecchino nel cioccolato fuso e infilatelo fino al centro della pallina. Se vi sembra abbastanza solida procedete con la decorazione, altrimenti trasferitela di nuovo in freezer a solidificare ancora per qualche minuto.

6. Immergete con cura la pallina nel cioccolato fuso ricoprendola completamente. Fate colare il cioccolato in eccesso, roteando e scuotendo i cake pops molto delicatamente. Potete aiutarvi con un cucchiaio per far colare la copertura su tutta la pallina.

7. A questo punto potete decorare i vostri cake pops con con granella, codette, caramelle, particolari in pasta di zucchero, ecc.

8. Infilate i cake pops nel polistirolo e lasciateli asciugare per almeno 15 minuti prima di servirli.

9. Conservate in frigorifero.



giovedì 7 febbraio 2013

Frittata bietole e caprino



Per essere stato un pranzo di quelli che non sembravano promettere niente di particolare, in realtà ha dato dei risultati piuttosto apprezzabili! 
Non mi capita spesso di cucinare le uova, nonostante siano in assoluto, ed insieme alle patate, un alimento che a-do-ro!!! Mi piacciono fatte proprio in ogni modo e ad ogni ora e questa frittata è un pò un modo per riprendere ogni tanto la buona abitudine di rispolverare vecchi sapori. Questa era l'idea...ma poi ho aggiunto le bietole...poi il caprino.... Et voilà! Questo è quello che è venuto fuori!



Frittata bietole e caprino

Un cespo di bietole
2uova
Una fetta di caprino mediamente stagionato
1 pizzico di paprika piccante e un pizzico di paprica dolce
Sale
Olio evo
1/2 bicchiere di latte

Lavare, tagliare e sbollentare velocemente le foglie della bietola. Nel frattempo in una ciotola sbattere le uova, con il latte, il sale e la paprika. Una volta amalgamato bene tutto, aggiungere il caprino tagliato a tocchetti. In una padella antiaderente mettere un filo d'olio, aggiungere le foglie di bietola tagliare a pezzettini e aggiungere il composto delle uova una volta che l'olio inizia a sfrigolare. Girare la frittata a metà cottura e servire calda.