Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

sabato 20 novembre 2010

Torta "lunare" alle prugne


Da un po' di mesi a questa parte ho preso l'abitudine (tutta anglosassone, a dire il vero) di fare colazione per strada. Mitico termos Starbucks e qualche dolcetto mi fanno compagnia nel tragitto verso il lavoro. Stile Mary Poppins, se vado in treno, li estraggo con fare misterioso e sardonico dalla borsa rigorosamente dimensione maxi, o li posiziono con cura in modo preciso nei piccoli, ma utili spazietti della mia "mini voiture" C1 per sorseggiare caffè o tè ad ogni impeccabile semaforo rosso di Milano.

Poi ho tutte delle mie teorie: con il caffè (bevuto rigorosamente lungo, stile americano, e senza zucchero..lo so, lo so, non fate quella faccia! New York mi è rimasta nel cuore, che ci posso fare?!) ci stanno bene dolci stile plum cake allo yogurt o muffin al cioccolato, mentre con il tè si sposano meglio dolci alla frutta o biscottini al burro.
Tutto questo analizzare e associare vari pezzi della colazione, ovviamente, comporterebbe, in teoria, una varietà di scelta e un rifornimento da pasticceria professionale, ma siccome sono una persona normale, che ha una vita che scorre prevalentemente ad un raggio di distanza dai fornelli superiore ai 50 cm, è già tanto se riesco a raccattare qualcosina di dolce al panificio sotto casa o al market dietro l'angolo.
Questo fino a 3 settimane fa.
Ad un certo punto ho avuto un'illuminazione: ma se tanto ho deciso che il mio stile "colazioniano" per il momento resta questo ed include comunque un dolcetto mattutino, tanto vale che il dolcetto me lo preparo io che almeno so che ci metto! (A rileggermi sembro mia nonna!!:)
Ecco spiegata la maggioranza numerica di ricette zuccherate su questo blog (anche se ho già in cantiere una ricettina semplice semplice, ma molto efficace!) ed ecco perchè stasera vi scrivo qui una ricetta di un dolce senza neanche un grammo di zucchero che mi ha sapientemente consigliato la mia mamma, che di dolci, oggettivamente, ne capisce! :)

Torta "lunare" alle prugne

150 gr di farina
2 uova
1 dl di latte
scorza di limone grattuggiata
una spruzzata di succo di limone
200gr di prugne secche
1 bustina di lievito
un pizzico di sale

Per prima cosa separare gli albumi dai tuorli e montarli a neve. Seguendo il consiglio ritrovato su più blog, ho montato gli albumi con un goccio di succo di limone che pare serva a renderli più stabili (nonchè certamente a dare un piacevole profumo agrumato!)
In un'altra ciotola ho mischiato tutti gli altri ingredienti (le prugne le ho tagliuzzate prima di aggiungerle) e alla fine ho aggiunto gli albumi girando come sempre dal basso verso l'alto per non farli smontare.
Ho versato tutto in una teglia imburrata e infarinata e piazzato tutto in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

Questo dolce è di una semplicità estrema ed è più il tempo di cottura che quello di preparazione.
In più non ha zucchero e non ha burro o olio, vi pare poco?!
Ottimo accompagnato con il tè verde o tè al gelsomino. :)

Nessun commento:

Posta un commento