Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

martedì 23 novembre 2010

Barchette di scamorza e speck in compagnia "cavolettiana"


Veloce e pratica. Ecco che tipo di cena serviva stasera.
E senza troppe chiacchiere ci siamo riusciti! E' stato un lavoro di gruppo questa volta, abbiamo pensato ad un ingrediente a testa.
Io mi sono lanciata sul contorno: cavoletti di Bruxelles in salsa di sciroppo d'acero. Avevo letto la ricetta qui qualche giorno fa e l'avevo già realizzata nella versione postata sul Cavoletto, ma oggi, in mancanza della pancetta, ho utilizzato lo speck e, non me le voglia la "Cavoletta", ma li ho preferiti così! :)
Andrea invece ha pensato alla scamorza affumicata alla griglia che abbiamo pensato di sistemare su fette di pane abbrustolite e coprire con una fettina di speck (scamorza e speck rientra tra le associazioni culinarie più stimate, per quello che ne so!)
Il tutto è stato accostaato a due pannocchie alla piastra che, con il loro gusto dolciastro, hanno smorzato i sapori forti del piatto.

Ed ecco il risultato. Il gusto stasera ha regnato sovrano!
Bravi. A tutti e due.
:)

Barchette di scamorza e speck in compagnia "cavolettiana"


Beh, non c'è molto da dire in realtà :)
Dunque...alcune fettine di pane (meglio se già leggermente abbrustolito), altrettante fette di scamorza affumicata e di speck.
Mettere il pane su una griglia leggermente calda, appoggiarci sopra la scamorza e poi lo speck. Coprire.
in questo modo il vapore aiuta la scamorzaa sciogliersi un po'.

Per i cavoletti, invece, vi rimando a chi di cavoletti ne sa sicuramente più di me! :)

3 commenti:

  1. una parola è poco e due sono troppe:
    PANNOCCHIEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!
    buone!!!

    RispondiElimina
  2. In realtà sarebbe il contrario...(una è troppa e due sono poche), ma vabbè...
    :)

    'bbone le pannocchie, sì! Ma ti assicuro che anche il resto meritava! :)

    RispondiElimina