Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

domenica 27 febbraio 2011

Farcitelli alla Philadelphia

 

L'altro giorno leggevo su un blog che la sua blogger ha una passione per le prime ore del mattino e che impastare, cucinare, infornare all'alba la rilassa molto.
Sul momento ho pensato "sì, come no!A quell'ora io ho bisogno di qualcosa di pronto, non di partire da zero per prepararmi la colazione!" E partendo proprio da questa considerazione, qualche sera dopo ho deciso di preparare la sera prima dei dolcetti per la colazione. Facendo le 2 del mattino davanti al forno.
Così che ho scoperto che a me, invece, rilassa molto cucinare la sera tardi, probabilmente per lo stesso motivo per cui a quella blogger piace cucinare al mattino presto.

Ora è l'una e trenta. A quest'ora tutti i volumi si abbassano, ci si muove con cautela, con movimenti misurati, per non svegliare nessuno.Andrea dorme nella stanza accanto e la tv accesa fa compagnia, ma ad un volume quasi sussurrato non risulta invadente.
Dal forno viene un fantastico profumo di mela e cannella, la nostra colazione di domani, appunto.
Preparare tutto la sera prima, poi, crea aspettativa per il giorno dopo. Ti svegli già con il pensiero di testare l'esperimento della sera precedente e così il risveglio è più piacevole, più...dolce! :)

Non è di dolci da colazione che voglio parlare stasera, però. Semmai di una specie di finger food da divano, qualcosa che va bene per un buffet tra amici, per un antipasto, magari in accompagnamento a dei salumi, ma anche semplicemente per un bel film davanti la tv (sul divano, appunto!)


Farcitelli alla Philadelphia

500 gr di farina 00
3 dl circa di acqua calda
1/2 cucchiaio di sale
3 cucchiai di semi di papavero
1 bustina di lievito
1 cucchiaino di olio extravergine di oliva
Philadelphia (o altro formaggio morbido spalmabile) per la farcitura

In una ciotola molto capiente unire tutti gli ingredienti partendo da quelli solidi, formare una palla dalla consistenza elastica e lasciare riposare per 15 minuti con coperchio.
Formare poi delle palline del diametro di 3 cm circa e disporle su una teglia ricoperta da carta forno. Infornare per 15 minuti in forno già caldo a 180°.
Lasciar raffreddare per qualche minuto, poi tagliare i paninetti a metà e farcirli con un po' di Philadelphia.

Perfetti da pescare nel piatto con gli occhi incollati ad un bel film! ;)

Con questa ricetta partecipo al contest Cena davanti la tv

9 commenti:

  1. Io amo cucinare intorno alle 19 la sera:dopo il lavoro, con la tv accesa, mi rilassa tantissimo... se cucino la sera tardi non riesco, non mi concentro e la mattina presto se mi metto a spignattare mio marito mi distrugge :)
    Belli questi paninelli, sono da provare...ci provo:) che tanto sono in piena fase panificazione!

    RispondiElimina
  2. L'impastamento segua pure i bioritmi di ognuna, se poi è capace di materializzarsi in sfiziosità come questa. Ottimi in ogni momneto della giornata ;-)

    RispondiElimina
  3. @Veru - poi fammi sapere come ti sono venuti! :)
    @Letiziando - Sì, io ne avrei mangiati una quintalata, magari sperimwentando nuove versioni di farcitura, così, tanto per cambiare! :)

    RispondiElimina
  4. decisamente dei meravigliosi finger food da divano!!

    RispondiElimina
  5. beata te che riesci a far così tardi, io alle 22 muoio sul divano davanti ala televisione... comunque, di giorno, ma continuo a seguirti
    a presto
    da me puoi passare anche di notte tanto non mi svegli...

    RispondiElimina
  6. @lerocherhotel: sono fiiti così velocemente che non mi ricordo già più che sapore abbiano...mi sa che li rifaccio! ;)
    @Manuela: sì, mi rilassa un sacco, ma solo se il giorno dopo porro poltrire un po' di più a letto! :)

    RispondiElimina
  7. LiSaetta, io uso un classico lievito secco in bustine, in questo caso per pane e focacce, ma anche lievito di birra fresco va bene eventualmente! :)

    RispondiElimina