Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

domenica 15 aprile 2012

Tagliatelle con radicchio gemma e fontina


Oggi, nonostante la giornata fredda e piovosa, siamo andati al mercatino biologico Agribio di Rozzano, (quello di cui parlavo qui) e che anche quest'anno ospita produttori locali una volta al mese (il prossimo sarà il 20 maggio). Insomma, girovagando un po' qui e lì tra le diverse delizie dei banchetti (e dovendo escludere per "esigenze di copione" tutti quelli che vendevano salumi e dintorni), mi sono soffermata al mio banchetto preferito della frutta e verdura. Oggi non c'era la mia venditrice di fiducia (lei mi da un sacco di idee su come preparare ciò che vende!), che era invece sostituita da un silenzioso e timido ragazzo che si è limitato a fare il conto, ma nonostante questo sono riuscita a farmi incuriosire da un paio di cosette.
La prima delle due è la barbabietola rossa. E qui vi svelo un segreto: io non l'avevo mai comprata cruda... Ehm...sì, sempre solo giò precotta...sorry! A questo punto, infatti, mi si pone il problema su come preparala...idee?? O_o
Il secondo acquisto soddisfacente è proprio il radiccio gemma: tanti bei ciuffetti verdi e teneri che sembravano comuni erbette, ma che conservano il retrogusto amarognolo tipico del radicchio.
Ed ecco da dove viene fuori l'abbinamento con la fontina: i due gusti si compensano e si completano, senza strafare e senza sovrapporsi.
Vabbè, eccovi la ricetta, anche questa volta super semplice! :)


Tagliatelle con radicchio gemma e fontina 


tagliatelle all'uovo (un paio di nidi a persona)
radicchio tipologia gemma
un cucchiaio di philadelphia
fontina a tocchetti
sale
Pulite il radicchio gemma eliminando le radici, lavatelo per bene e mettetelo in padella con un cucchiaino di olio extravergine di oliva e un paio cucchiai di acqua. Fatelo cuocere 5 o 6 minuti, poi aggiungete un pizzico di sale, la philadelphia e la fontina tagliata a tocchetti.
Nel frattempo cuocete le tagliatelle e scolatele al dente in modo da passarle in padella con il condimento.
Amalgamate per bene il condimento e la pasta e servite.

4 commenti:

  1. Io la so, io la so!!!!
    La domanda su come cucinare la barbabietola rossa :-D una è mia e la trovi qui: http://fuxifurlana.blogspot.it/2011/10/bollito-misto-non-bollito.html
    e un'idea G-E-N-I-A-L-E è di Béa, l'ho provata e spacca:
    http://www.latartinegourmande.com/2008/04/14/beet-potato-gnocchi/
    provata proprio con pesto alla rucola, che alleggerisce la dolcezza delle barbabietole. Tra l'altro, i miei ce le hanno nell'orto... mi fa così strano che tu non l'abbia mai provata!
    E per i gambi:
    http://fuxifurlana.blogspot.it/2011/07/della-barbabietola-non-si-butta-via.html
    e poi:
    http://fuxifurlana.blogspot.it/2011/10/la-vie-en-rose.html
    sono o non sono una buona amica virtuale? :-DDD

    RispondiElimina
  2. Buonissimeee!!! :) Ti va di inserirle nel mio contest http://blog.giallozafferano.it/mezzestagioni/e-tu-di-che-pasta-sei/??
    Ti aspetto :) Grazie!

    RispondiElimina
  3. Ok la prossima volta al mercato ci vengo anche io questa volta me lo sono perso mannaggia, così magari ci incrociamo pure =)Il radicchio ha un colore splendido =)

    RispondiElimina
  4. Grande Dulcistella! Mi sei piaciuta! Belle le ricettine! Ora le provo subito! :)

    Le mezze stagioni, appena riesco a visualizzare la tua pagina, partecipo senz'altro! Adoro i contest! :)

    Cey, il prossimo dovrebbe essere la prox settimana, ma non sono sicura... Cmq Rozzano è tappezzata di volantini, magari ci becchiamo davvero! :)

    RispondiElimina