Uno sguardo sui miei piatti

Uno sguardo sui miei piatti

Seguimi via Email

domenica 12 agosto 2012

Torta light al cacao e ricotta


Non so lì da voi, ma qui c'è il deserto oggi. E' vero, sono ancora le 9 del mattino ed è domenica, ma il parcheggio è deserto e il silenzio irreale anche per questo momento della giornata...
Me li immagino tutti in spiaggia, in un crescendo di voci e urla, tra uno schizzo e l'altro, o imbaccuccati in pesanti tute di montagna, pronti per scendere su quella o quell'altra pista..

Noi siamo qui, invece, ma mai come questo week end contenti di essere esattamente dove siamo. Sapere che mentre tutto il mondo lotta per ricavarsi uno spazio vitale da qualche parte, infilati nel turbinio di attività di preparazione al ferragosto, noi abbiamo la possibilità di goderci casa nostra, in silenzio ed insieme, ci fa amare ancora di più questo lembo di agosto, che da confusionario e chiassoso diventa subito riservato ed intimo.
Ecco perchè starsene quasi mezz'ora a fare colazione in balcone, osservando le colombe che razziano ciò che resta del campo di grano di fronte, chiacchierando a sprazzi, senza dire nulla di profondo o complicato, solo per il gusto di accompagnare una buona fetta di torta a qualche pensiero leggero e magari sconnesso, è proprio un bel modo di iniziare una domenica!

Il tipo di torta, poi, ben si adatta a tutto questo: dall'aspetto pieno, calorico, ingombrante, ha invece un'animo leggero e spensierato. E' un dolce che accompagna bene l'inizio di una giornata, ma non disdegna la chiusura di un pasto (l'ho preparato come dessert per la cena di ieri sera..): non ha nè uova nè burro e le quantità di zucchero e olio di semi sono così ridotte al suo interno da risultare quasi ridicole! :)

Eccovi la ricetta, trovata da qualche parte on line e riadattata nelle dosi e nell'aspetto a mio gusto.

Torta light al cacao e ricotta

Per la base:

300 gr di farina
100 gr di zucchero (ma se contate di zuccherare un po' di più la farcitura, potete ridurre ancora un po')
1 bustina di lievito
50 gr di cacao amaro
450 gr di latte
40 gr di olio di semi di mais

Per la farcitura:

250 gr di ricotta
2 cucchiai di zucchero
1 tazzina di caffè
Per fare la base, unite prima tutti gli ingredienti secchi in una ciotola e proseguite aggiungendo i liquidi. Mescolate bene con una frusta prima di versare il tutto in una teglia unta e infarinata, e mettere in forno preriscaldato a 160 gradi per circa 40 minuti.

A parte lavorate la ricotta con lo zucchero e aggiungete il caffè. Se vi sembra che la crema sia troppo liquida, aggiungete il cacao amaro fino a che non raggiungete la consistenza che preferite. Tenete conto che all'interno della torta è meglio utilizzare una crema più fluida che va meglio ad impregnare la base e che il sapore deciso del cacao è già molto presente in tutto il resto della torta per cui una crema dal sapore più leggero spezza e accompagna meglio, secondo me. Se quindi volete evitare l'aggiunta del cacao ma ottenere ugualmente una farcia più compatta, vi suggerisco di sostituire la tazzina di caffè con due cucchiaini rasi di caffè solubile. Ovviamente c'è sempre l'alternativa di utilizzare una farcitura ancora più delicata eliminando del tutto il caffè e limitandovi a mescolare la ricotta con lo zucchero...va a gsti insomma! :)

Una volta estratta la torta dal forno e lasciata raffreddare, si può tagliare a metà e farcire con la crema di ricotta, decorandola poi a piacere. Io ad esempio ho unito ad un po' di ricotta avanzata, del cacao amaro fino ad ottenere una consistenza adatta al sac a poche, e ho decorato i bordi della torta. In ogni caso potrebbe essere sufficiente una spolverata di classico zucchero a velo.

Nessun commento:

Posta un commento